OLD SEVENTIES
by Wally CRT

Gualtiero vive a Roma ed è un avvocato quarantenne che da quasi dieci anni è stato contagiato da un virus che viene da molto lontano, Milwaukee per la precisione. Passato da una Sportster ad una Springer Classic, innamoratosi a sua volta del 1.340.
Quando un amico gli propose uno scambio “alla pari” con un Bad Boy del ’95 lui non seppe resistere alla sublime tentazione e fu così che il tanto sognato Evolution 1340 diventò il suo mezzo di locomozione a due ruote. Lasciamo che sia lui a raccontarci il suo ferro.

Gualtiero:
“Non farò la scena classica e non dirò (la solita bugia) di averla portata via per un pezzo di pane.
Sono sicuro che il mio amico è convinto ancor oggi di aver fatto un affare ...e sicuramente, da un punto di vista economico, ha ragione.
Però il mio è stato amore a prima vista.
Un amore non facile, visto che uso la moto tutti, ma proprio tutti i giorni per lavoro, in una città non proprio "easy" come Roma.
Fino ad oggi, solo la neve mi ha fermato ...e i guasti.
Anche su questo sarò sincero: i 1340, se usati a fondo in città, mostrano tutti i loro anni e richiedono una super-manutenzione.
Ma non mi pento.
Diciamo che è stato come sposare una tipa bellissima, ma piuttosto facile di costumi (per usare una perifrasi).
Dopo averla acquistata, ho messo in cassaforte la carrozzeria, ed ho trasformato la "Bad Boy" in una "Golden Boy": un simil-chopper anni '70, con tanto di sella a due piani e sissy bar chilometrico.
Dopo un paio d'anni il richiamo del cambio a mano e dell'ape hanger si sono fatti sentire prepotentemente.
Per cui, et voilà.
Con l'indispensabile aiuto di Roger di Erremoto e con i pennelli di Luca Marino (già intervenuti nel primo cambiamento di livrea), la "Golden Boy" si è ritrasformata nella "Avvelenata" che vedete in foto.
Certo, ora quando piove ho qualche "difficoltà" in più, ma - si sa - "un sorriso da ebete con una striscia di fango che lo attraversa ...non ha prezzo".

Testo e foto: Gualtiero "Wally CRT"



*** SCHEDA TECNICA ***
Modello: Harley-Davidson FXSTSB 1340 cc
Scarico: 2 in 1 con terminale originale Sporty
Anno: 1995
Manubrio: beach bar con mini pulsanti e frecce integrate
Motore: stock
Leve (anzi leva) freno: Kustom Tech
Acceleratore: interno Kustom Tech
Specchietto: H-D
Faro: Triangolare Easyrider Japan
Manopole: Gold Flake by Hippykiller Garage
Cambio: a mano ricavato da palla da biliardo H-D
Frizione: tipo "rocker"
Serbatoio: peanut gold flake pinstrip rosso nero
Parafango anteriore: assente giustificato
Freni: PM a 4 pist. anteriore e posteriore
Parafango post: stock tagliato pinstrip rosso nero
Gomme: Avon MKII Vintage
Sella: mono Biltwell con cuciture "a rombi"
Forcella: springer H-D kit abbassamento 1,5" White Bros
Ammort post: Progressive Suspension ribassati regolabili
Manubrio: ape "Gimp" Nash base ridotta cabl int
Ammort della springer: Progressive Suspension
Pedane anteriori: a mezzaluna H-D
Targa: laterale
Faro post: "funghetto" con scritta "stop"
Frecce: Pen Head by W&W
Borsa: laterale da telaio Western Bull
Scarichi: Upswept trumpet
Cover primaria: Ribbed Primary cover by Robbans
Conta km: laterale by MMB supporto hand made
Bobine: Dyna-Tek


^