ADAGIO CON STILE - La springa di Muka

Alzi la mano chi di noi dopo aver sognato davanti alla vetrina del dealer la moto che più di ogni cosa al mondo desiderasse, si ritrova dopo qualche mese a guardarla con una strana luce negli occhi.
Si comincia a piccoli passi, i primi a cadere sono gli scarichi, sostituiti con un modello più performante, è la volta poi del porta targa inclinato e ti sembra di essere già un "customizzatore" professionista.
Tu non lo sai, ma sei entrato già nel vortice del voler a tutti i costi rendere la tua moto unica e irripetibile. Vuoi osare e ti lanci con un faro posteriore a led con i vetrini fumè delle frecce, copriserbatoio copricinghia cromato.
Poi non hai ancora le idee chiare, ma inserire, togliere e cambiare pezzi ti fa stare bene... Ti lanci montando la borsa, soffietti alle forcelle e fai sparire quegli orrendi catarifrangenti dai foderi delle forcelle. Inizi a sentirti un vero ribelle.
Vuoi di più, inizi ad osare facendo qualche cambiamento considerato grande per te e ti butti nell'avventura della sostituzione del manubrio.
Non sai ancora bene quello che vuoi, pensi che il cromo ed una verniciatura perlata sia la soluzione a tutti i tuoi problemi, la notte non dormi e viaggi più sulla baia che in moto alla ricerca dell'occasione e dei due parafanghi e serbatoio che cambieranno in modo esagerato la tua moto dopo una accurata verniciatura.
Per un po' sei contento ma la moto conciata così ti stanca e ti rendi conto che hai fatto una cazzata.
Non la vedi maschia al punto giusto, tu sei un duro e lo Sporty già' è considerato moto da donna e nello stesso periodo che mediti su questa cosa esce il Nightster e frequenti un po' troppo un forum che anziché calmare la tua irrequietezza, non fa altro che amplificarla a dismisura. Decidi di tornare indietro, ma sai già dentro di te che non sarà più possibile.
Conosci persone con la tua stessa passione che ti aprono un mondo nuovo e ti spiegano molte cose a te estranee, intanto non fai altro che documentarti, acquisisci una cultura e impari a distinguere anche i modelli.
Ti senti più maturo e pronto per un progetto che hai in mente ma questa volta non vuoi sbagliare, sei riuscito a guadagnarti persino l'appoggio di una persona competente che ti toglie ogni paura e ti fa ragionare quando preso dalla smania di fare, non sai cosa vuoi.
Guardi moltissime foto di sportster customizzati e costruttori di motociclette su Sky è la tua trasmissione preferita, ti piace molto lo stile Bobber e Old School.
Ti senti pronto e diventi consapevole che la tua moto deve essere “ignorante”, che a differenza degli esseri umani se rivolto a una motocicletta è il più bel complimento che le si possa fare.
Affronti un viaggio per te importante, Savona-Brescia al Rombo di Tuono hai già ordinato dagli USA il tuo primo apehanger, che è come il primo bacio; non lo si scorda più. Ma è più di un mese che aspetti e scopri che la Nash ha avuto una richiesta enorme, l'attesa ti logora perché non sai ancora se hai fatto la scelta giusta. Dopo il viaggio pensi veramente che l'ape sarà la soluzione a quel fastidio alla schiena.
Finalmente arriva, grazie all’amico Jammed il tuo sogno prende forma, oltre ad aiutarti ti sopporta nelle tue ansie, ma nello stesso tempo ti toglie quei dubbi che ti rosicchiano il cervello. Ti senti protetto e partecipe.
Ed infine la senti tua, appena sali sopra ti senti il re del mondo, il padrone della strada, sei troppo fiero e senti dentro che questa finalmente è la tua moto.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a realizzare il mio sogno.
Grazie Marco (mio fratello che pazientemente mi ha assistito come un angelo custode in tutte le mie modifiche e belinate).
Grazie Ivan (Jammedgeko che con la sua flemma, razionalità, competenza e con una vena artistica non indifferente mi ha aperto un mondo nuovo, mi ha sopportato nelle mie ansie ed ha reso il mio sogno realtà).
Grazie alla collaborazione Luca (lucadon't che ha fornito il necessario in tempi record per delle modifiche ad ottimi prezzi).
Grazie Cinque883 (Francesco al quale ho fatto una testa tanto quando non mi arrivava mai l'ape e anche lui mi ha aperto un mondo nuovo e mi ha sopportato 2 giorni alla Web Chapter Fest Brescia 2008).

Testo: Mukabrastica (Cellula Ligure)



*** SCHEDA TECNICA ***
Modello: Harley-Davidson Heritage Softail 1340
Scarico: 2 in 1 con terminale originale Sporty
Anno: 1995
Manubrio: beach bar con mini pulsanti e frecce integrate
Forcella: Springer derivata da modello 1450
Sella e borsa: artigianale in cuoio by Andrea Lava
Kit abbassamento White Bros
Impianto elettrico: semplificato e rivestito in stoffa
Freno ant. Brembo con pinza serie oro
Manopole: old school
Tank Gasoline: derivato da modello 1450
Specchi: old school tondi
Parafanghi: stock modificati
Sabbiata e verniciatura a polvere vivid black
Faro ant. e post. CEV per moto d’epoca
Verniciatura: color verde Jaguar


^