20 maggio 2007

 

Non è un raduno, non lo si può nemmeno considerare un party e né tanto meno un run ufficiale, ma la Web Chapter Fest di primavera, incontro organizzato dalla più grande ed importante comunità virtuale di appassionati del Bar & Shield, che ha toccato terra nello splendido scenario dell’Isola d’Elba in questa terza domenica di maggio, fa si che alla fine racchiuda in sé quello che si può trovare negli eventi qui sopra menzionati. Vuoi per la location che ogni anno viene cambiata e che dà l’opportunità ai molti affezionati webchapterini di poter visitare e scoprire sempre posti nuovi, vuoi per il clima che si instaura e che rende particolarmente sentiti questi incontri. Molti degli iscritti infatti sono sparpagliati per tutto lo stivale e vedersi durante l’anno non è sempre così semplice, ecco perché questi appuntamenti vengono vissuti in maniera molto partecipe da tutti i frequentatori di questo forum.

Questa edizione è stata organizzata da Policromo (Michele), che ha assolto in pieno il suo compito, ottima la struttura alberghiera in cui tutti i partecipanti hanno potuto soggiornare, situata nella parte orientale dell’isola, come altrettanto seguiti sono stati i due run organizzati per poter dar modo ai partecipanti di poter ammirare le bellezze naturali del luogo.

Quello del mattino veloce e breve per la verità ha avuto un vittima illustre, la Antonia, l’electrona del '73 motorizzata showel di Cristiano, meglio conosciuto con il nick di Omo Nero. Mentre gli altri del gruppo se ne stavano beatamente spaparanzati al sole sulla spiaggia davanti all’albergo. Nel run pomeridiano del sabato la presenza è stata massiccia, il percorso molto bello e suggestivo, ha portato la carovana di bikers alla scoperta dei paesaggi mozzafiato dell’isola.

Ampie zone di vegetazione selvaggia, terrazzi naturali che si affacciavano su calette dove il mare era più azzurro dell’ultra cobalto di Ubi, ritirata fresca fresca il giovedì e battezzata con quest’uscita.

Clima molto caldo e sole splendente, non si poteva chiedere di più in questa tre giorni in moto, prove tecniche di un’estate che si preannuncia rovente, molti infatti erano gli amici che sarebbero partiti da lì a poco per il super rally in Olanda.

La sera del sabato tutti compatti per la cena in un ristorante appositamente riservato, dove tra una portata e l’altra, gli iscritti del forum hanno voluto testimoniare il loro affetto e la considerazione nei confronti di coloro che si adoperano per far vivere il webchapter. Anche l’imperturbabile Basman si è lasciato un po’ andare. Il Webchapter è una creatura anche sua, ed anche se oggi il grande mentore non scrive più come prima, vedere a distanza di anni questa realtà cresciuta in maniera esponenziale, deve essere un merito che gli va riconosciuto, segno che le basi su cui poggiano i valori che contraddistinguono questo forum sono ancora forti all’interno di questa comunità virtuale.

Il traghetto ci sta riportando a casa, la mente va ai volti degli amici che si sono appena lasciati, le tante ore di sonno accumulate da recuperare, il calore che questi incontri ti lasciano nel cuore sono più necessari a volte di un pieno di benzina prima di affrontare un altro lungo viaggio sulla strada .

Per chiudere vorrei poter riassumere il pensiero di chi in questa realtà ha fermamente creduto, ma importante è sapere che ci crede come e più di prima affinché questo spazio ”rimanga quello di sempre, un posto dove puoi incontrare un amico, dove puoi scoprire un amico, dove puoi parlare del tuo giocattolo preferito, dove puoi continuare ad essere motociclista anche se fuori piove, anche se la moto è dal meccanico, anche se ti  è appena nato o se non hai soldi per metterci della benzina”.

 

Foto e reportage: Corrado


 Le foto


 Up