SPORTY MEETING 2018

Grazzano Visconti (PC), 23 giugno 2018

Vedi a volte il destino, Sporty Meeting 2017 si era svolto a Taceno in provincia di Lecco riportando un buon successo che faceva ben sperare in una replica sulle ali dell’entusiasmo, purtroppo per i ragazzi della crew “Due Cilindri” la struttura ospitante non sarebbe stata più disponibile addensando così nuvoloni neri sul proseguimento della manifestazione.
Paolo Ghiringhelli e Juri superato il primo momento di sconforto si danno da fare e si “dannano” per trovare una nuova location, che viene individuata nello splendido borgo di Grazzano Visconti, il cuore torna a battere forte e si inizia la fase organizzativa per lo Sporty Meeting 2018.
Nel frattempo altre iniziative vengono portate avanti, come la Squadra Corse Duecilindri che con dodici piloti imperversa alla Reunion di Monza e partecipando a manifestazioni importanti come Eurofestival in Francia.
Arriva il momento tanto atteso, il viaggio verso Grazzano è piacevole, la giornata sembra fatta apposta per andare in moto. Come l’anno scorso la mia Ultra viene dirottata nel campo adiacente, ma ci sta la giornata è dedicata alle Sportster in qualunque salsa venga cucinata, tutte le altre stanno fuori.
All’interno delle mura antiche è un delirio di cromature, selle, serbatoi di tutte le forge, sembra che tutti gli Sportster esistenti sul pianeta oggi per una strana coincidenza astrale si siano riversate qui a Grazzano. Il colpo d’occhio è da pelle d’oca.
Al centro della corte viene allestito un bike show con alcune tra le moto più interessanti presenti, molte sono di officine specializzate tra cui notiamo la Martini 360 di Bike in Black, AB Normal, Samuele Paci, Boneshaker Garage, Officina Meccanicamente e Rebuffini. Presente anche la Sporty con cui Damiano Caputo che qualche anno fa si era cimentato sul lago salato di Bonneville.
Ben nutrito il parterre di stand che partecipano all’evento; da Wild Hog a 70’s Helmet, dalla Metzeler a Kustom Family per proseguire con H-D Monza con le sue ultime preparazione dal piglio decisamente sportivo e accattivante. Numerose le ragazze motocicliste che partecipano a Sporty Meeting 2018, in particolare ci tengo a citare una ragazza molto giovane di Terni che in solitaria si è sciroppato un bel viaggetto.
Nel tardo pomeriggio i giudici decidono quali sono le moto più significative presenti nell’area del raduno, ogni giudice a seconda delle sue motivazioni e gusti ne sceglie una da premiare.
Il ritmo è incalzante e la giornata vola via veloce, bella atmosfera, bella gente e belle moto, cosa chiedere di più a questi ragazzi che con tanta passione e dedizione animano il calendario dei raduni con un’iniziativa che ritengo una tra le più genuine e frizzanti del panorama Italiano.
Non possiamo che complimentarci con la staff organizzativo e contare con impazienza i mesi che ci separano dal prossimo Sporty Meeting.

Testo e foto: Corrado



^