Run dell’ovo by Verona, Vicenza e Padova chapter


9 aprile 2007

 

“Chi fa da sé fa per tre”, recita così un vecchio adagio popolare, ma mai come in questo caso l’unione fa la forza. Devono averla pensata così i tre chapters veneti che unendo le proprie forze in una sinergia quanto mai azzeccata, hanno dato vita nella giornata di Pasquetta al Run dell’Ovo.

Quest’anno in particolar modo è toccato ai ragazzi del Verona di fare gli onori di casa aprendo le porte del nuovo punto vendita di messere Claudio Campestrini in quel di Bardolino sulla sponda veneta meridionale del lago di Garda, curando in primis l’hospitality.

L’appuntamento per tutti era fissato ad Affi all’uscita del casello della A22 del Brennero. Arrivarci non è stato semplice, visto che oggi sembra che il mondo intero si stia dirigendo a Gardaland, complice la bella giornata di sole, dopo una Pasqua dal tempo veramente incerto.

Fuori dal casello le rappresentative dei gruppi iniziano ad arrivare, riconosco il Mediolanum, il Legnano, Dolomiti, il Dei Laghi, preceduto come sempre dalla simpatia innata di Shorty che non perde occasione per gigioneggiare con tutti i presenti. A gruppi di 20/30 moto si raggiunge la concessionaria H-D a Bardolino dove i ragazzi del chapter offrono un meritato e dissetante aperitivo a tutti gli accaldati motociclisti. La piazzetta antistante la concessionaria è gremita di moto in ogni dove, creando anche qualche piccolo intralcio alla circolazione, ma oggi è giorno di festa nessuno deve andare al lavoro ed i passanti chiudono un’ occhio benevolmente.

Verso le 12,30 si ricompatta tutto il gruppone l’ultimo strappo ci porta all’agriturismo "La Cà" a qualche chilometro di distanza sulla collina di Bardolino, veramente bello lo scenario tra il lago e le colline dell’entroterra veronese. Le moto posteggiate nel grande piazzale in terra battuta creavano un colpo d’occhio spettacolare, ne abbiamo contate circa 200.

Le griglie del ristorante intanto viaggiavano a pieno regime, e questo dopo il pranzo di Pasqua complicava non poco il nostro rapporto con la bilancia, ma gustiamoci questa giornata e questa compagnia, la dieta, come sempre, la inizieremo da domani.

 

Testo e foto: Corrado


 Le foto


 Up