RIDING SEASON 2016
Hells Angels Milano

Milano Idroscalo, 02 aprile 2016

Il cielo è plumbeo su Milano, all’Idroscalo va in scena la Riding Season, il tradizionale meeting che apre la stagione motociclistica “attiva” per molti bikers, l’organizzazione è quella del Charter Milanese degli Hells Angels e a quanto sembra dall’ampia partecipazione in molti hanno risposto all’invito.
Evento che si “brucia” nell’arco di una giornata è l’occasione per molti di rispolverare il proprio ferro dopo il lungo letargo invernale, un banco di prova per chi ha eseguito dei lavori o delle modifiche ed ora non sta più nella pelle, la voglia di ritornare on the road stringendo un manubrio tra le mani è tanta ed è l’occasione giusta per passare un pomeriggio in compagnia di amici che a volte riesci ad incontrare solo in questi momenti.
La main street dell‘Idroscalo brulica di moto fin da metà mattina, il clou lo si raggiunge nel primo pomeriggio quando un fiume incessante di bikers fa il proprio ingresso poco prima che il tradizionale run per le vie del centro prenda il via. Quest’anno in particolar modo sono molte le officine specializzate che sono presenti, tra le quali Custom Attack, Asso Special Bike, MPH Toys del buon Mauro, Bad Boys Garage, DynaMite e la concessionaria ufficiale H-D Monza.
Un’area vendors molto nutrita permette a molti di fare acquisti: abbigliamento, accessori, caschi e borse di pelle e chi più ne ha più ne metta, insomma tutto il necessario per gli appassionati del mondo custom.
Tra i vari stand abbiamo il piacere di incontrare Lorenzo Gioacchini (Lory 666) che presenta l’uscita del suo ultimo lavoro “Black Diamonds” un romanzo che prende spunto da un immaginario motorcycle club che fa da filo conduttore a vari episodi raccontati nel libro. Molti dei quali sono stati realmente vissuti in prima persona dal protagonista del libro, dove nonostante la fatidica “i fatti e i personaggi raccontati nel libro sono frutto d’immaginazione...” in molti riconoscono episodi realmente accaduti che fanno parte del bagaglio culturale e di vita dell’autore.
Quando l’interminabile corteo di moto lascia l’idroscalo scortato dalla Polizia Municipale per partecipare al run, l’area del raduno diventa un attimo meno affollato e si riesce a girare tra gli stand con più tranquillità. Qualcuno preferisce farsi una buona birra disteso sull’erba o comodamente seduto sulle gradinate dell’Idroscalo.
Il run per la città dura un paio d’ore si rientra al raduno per continuare la festa, consapevoli di aver passato una bella giornata ci si appresta a rientrare alla base quando le ombre della sera cominciano a scendere sulla Milano by night.

Testo e foto: Corrado



^