RIDING SEASON 2014
Hells Angels Milano

Milano, 06 aprile 2014

La stagione si apre con un appuntamento che è diventato un classico per gli appassionati del marchio Harley-Davidson lombardi e sancisce di fatto l’inizio dell’attività dinamica dopo il periodo invernale per il charter degli Hells Angels MC Milano.
Per noi è si trattato del battesimo da quando dal centro cittadino la manifestazione si è trasferita all’Idroscalo.
Il format si svolge in un’unica giornata il cui pezzo forte è il run per le vie cittadine di Milano, l’area in cui si svolge l’evento è davvero azzeccata e a qualcuno l’assonanza di una Daytona in miniatura balza subito all’occhio. Fatto sta che il numero delle moto che vi si danno appuntamento è davvero notevole, sembra proprio che chiunque abbia un’Harley nel raggio di 100 chilometri oggi non abbia potuto fare altro che rispondere al richiamo degli HAMC. Incessante infatti l’arrivo di moto per tutta la giornata, con il clou che si è registrato alle 16,00 quando Lory con il suo inseparabile Softail Custom nero ha dato il via al run.
Un ingorgo di inimmaginabili proporzioni tra chi entrava alla zona raduno e chi usciva dall’Idroscalo per il run, segno indiscutibile del successo e dell’attaccamento che hanno gli appassionati verso questa manifestazione.
Quando in tanti erano fuori impegnati per il run ne abbiamo approfittato per girare con tutta calma, si fa per dire, il raduno. Tra i customizer abbiano potuto incontrare i ragazzi di Custom Attack con alcune delle loro realizzazioni tra cui la pluripremiata Cruel; un indaffarato Lorenzo Nisi boss di Bad Boy Garage con una special di fresca produzione e Boneshaker Garage di Pavia con un forcato springer motorizzato Panhead.
Nonostante la bolgia riusciamo ad individuare Alex e il rapper Jack la Furia che in simbiosi hanno dato vita ad una nuova realtà, la HUB Custom Factory, il loro terreno naturale sono le Dyna ultravitaminizzate ma credo che non si tirino indietro davanti a progetti che prendano in esame anche altri basi da elaborare.
Tanti gli espositori che abbiamo imparato a conoscere durante i nostri vagabondaggi per tutto lo stivale troviamo: Pascale Cheyenne di Attidute 61, Arnaldo di Holy Freedom, Bruno Pellegrini di Gastyk addirittura da Martina Franca in puglia, Rock’n’rolla, Pino Bonfanti, Wild Hog e Pach Production per borse e articoli in pelle, Stab Kustom con Flò e Mino e quella teppa di Andrea di American Shop.
La Art Zone degnamente rappresentata da Koro Design e artisti del calibro di Arik Old Paint, Cisco Aloisi ed Eddy Malavasi.
Fitto il programma della giornata, come già detto il run, un’esposizione di US Car e Hot Rod organizzato da Romano Brida di Custom Sickles e delle Muscle Cars dei ragazzi di AMP Pavia, quelli di Hills Race per intenderci. Ela Von Dutch per EICMA Custom madrina del Lady Bikers Contest e la rivista LowRide che si è presa in carico l’organizzazione del Bike Show, che a onor del merito ha visto la Special di Gallo Garage quale Best Of Show.
Davvero una bella giornata e bella gente accorsa al raduno, la voglia di incontrarsi tra appassionati è sempre molta e queste occasioni ne sono il presupposto. Complimenti ad HAMC Milano che ha organizzato al meglio un evento open air di queste dimensioni.

Testo e foto: Corrado



^