3° NIGHT OF THUNDER

 

29 marzo 2008

 

A volte capita che una cosa pensata in un modo, poi sfugga di mano e ne diventi improvvisamente un’altra, forse migliore di quella all’origine. Proprio quello che è successo ai ragazzi del Rombo di Tuono che tutto si aspettavano tranne di ricevere un plebiscito di richieste per improvvisare un run notturno in occasione del loro 3° Night of Thunder svoltosi a Brescia il 29 marzo scorso.

Detto fatto ed in centocinquanta si son ritrovati puntuali all’appuntamento che era stato fissato per l’occasione nell’ampio piazzale dell’Ortomercato, proprio fuori del casello della A4. Espletate le presentazioni ed i saluti di rito con gli amici vecchi e nuovi, ci si prepara alla partenza, la serata è ottima, freddo non ne fa ed un cielo stellato fa da cornice alla nostra ”lunga notte dei bikers”.

L’itinerario del run prevede un passaggio nel centro storico di Brescia, con i locali affollati come non mai di sabato sera. Suggestivo il passaggio sui bastioni del Castello, il colpo d’occhio sulla città illuminata dal’alto fa sempre uno strano effetto, si scende ora la gente che passeggia nel centro si blocca incredula a guardare il lungo serpente di fari e cromo che attraversa le vie del centro.

Quando il gruppone arriva al locale, il Musical della nostra amica Laura, constatiamo che altri amici ci sono venuti a trovare, il locale fatica a contenere tutto quell’entusiasmo ma poi alla fine tutti trovano posto, la birra è fresca e la band sul palco da fuoco ai distorsori, pestano di brutto con gli strumenti, ma gli occhi di tutti sono attratti dalle due ragazze che sui tavoli, fanno di tutto per non passare inosservate, riuscendoci molto bene tra l’altro. In un angolo del locale intanto il Maso, uno tra i più bravi tatuatori Bresciani è alle prese con aghi e colori, il disegno è molto impegnativo e bello e con il passare dei minuti prende sempre più forma.

La notte inizia ad entrare nel vivo, sul palco si esibiscono i Manara Gang, il front man è davvero un personaggio camaleontico e carismatico, ma anche il resto del gruppo ci sa fare davvero, il repertorio spazia dai Guns agli Iron Smith.

Nel piazzale sottostante al locale intanto è in scena un vero e proprio moto raduno, si ammirano le moto e si progettano nuovi viaggi in previsione della stagione appena cominciata.

In conclusione si è trattato di una bella serata, senza tante menate e con la gente giusta, ricetta indispensabile per un sano divertimento, che ha confermato se mai ce ne fosse ancora bisogno della voglia di ritrovarsi insieme tra persone con passioni ed ideali comuni, sempre e soprattutto con un manubrio tra le mani. Alla prossima gente, però ve lo diciamo in anticipo tenetevi forte stavolta, perché si fa sul serio!!!

 

Testo e foto: Paolo


 Le foto


Up