MOTOR GARDA SEE 2016

Albisano (VR), 28-29 maggio 2016

Il Motor Garda See è un’iniziativa che vede coinvolto il charter HAMC di Verona con il supporto della banda di Rocket Boy Garage. La zona dove si svolge è nelle vicinanze di Torri del Benaco, per la precisione ad Albisano, ai piedi di una collina in mezzo al verde molto bella e tranquilla a due passi dal Lago di Garda.
Giornata tipicamente estiva con temperature sopra la media stagionale, sarà solo un fuoco di paglia perché poi nei giorni successivi siamo ripiombati nell’autunno più tetro.
Il motoraduno si svolge in un campo sportivo circondato da una bella vegetazione, che per chi pianta una tenda e per gli espositori sotto i loro gazebo è una vera manna dal cielo.
Una decina in tutto gli stand presenti tra i quali non poteva mancare Maino Motorcycles che gioca in casa, un po’ più in la Lari Motori da Vicenza e Hp Garage da Udine.
Il pomeriggio se ne va via tranquillo, l’atmosfera è molto rilassata, bambini si rincorrono sul tappeto erboso del campo di calcio mentre mamme e papà, rigorosamente tatuati, stesi sull’erba li osservano in lontananza rilassati senza nessuna apprensione, ben consci che nessuno potrà far loro del male, anche se circondati da tipacci poco raccomandabili tatuati e con barbe lunghe. Questi bambini rischierebbero sicuramente di più in un qualsiasi “civilissimo” centro commerciale che in un motoraduno affollato di bikers dall’apparenza minacciosa.
L’area bar è presa d’assedio, il caldo e l’arsura hanno bisogno di un potente antidoto per essere placate e quindi le spine saranno messe a dura prova oggi. Mentre si cena, sul palco è arrivata l’ora di accendere l’amplificazione, il primo gruppo ad aprire le danze è il classico terzetto: basso, chitarra e batteria con un genere molto anni cinquanta.
Va in archivio così questa prima edizione di Motor Garda See, un raduno un po’ vecchia maniera, dove l’importante è ritrovare i vecchi amici, fare quattro chiacchiere davanti ad una birra gelata e gustarsi la notte sotto un cielo puntellato di stelle. Senza tante menate ed effetti speciali.

Testo e foto: Corrado



^