16° FESTA BIKERS

Cologno al Serio (BG), 31 agosto 2013

Credo di poter dire senza ombra di essere smentito che la Festa Bikers organizzata dai ragazzi di Cologno al Serio sia ormai il più grande e importante raduno del nord Italia e anche a livello nazionale abbia ben pochi rivali.
Lo dicono i numeri sempre crescenti e il programma che, anno per anno, offre sempre maggiori contenuti e spettacoli, la meticolosità con cui Fausto e company curano ogni aspetto della manifestazione parte da lontano. Infatti si può dire che l’organizzazione di una Festa Bikers cominci già solo poche settimane dal termine di quella che si conclude.
Forse la concomitanza con il Faaker See può aver penalizzato la scelta di qualche bancarella che non ha potuto organizzarsi diversamente, ma per il resto ve l’assicuro, era talmente tanta la carne al fuoco che il tempo per annoiarsi proprio non c’era.
Area customizer in cui quest’anno si potevano contare le special di Custom Attack, Emporium Motorcycles, Carlo Colombo di Asso Special Bike, Bonfanti Moto, la neo nata Italian Choppers e una costola dei Garage inc. con la presenza di 035 Garage di Mapello e l’immancabile crew di Punto di Fuga alias Abnormal Cycles. Carri armati e mezzi bellici facevano da sfondo a chopperini e moto da sparo, ancora mi chiedo dove sono andati a ravanare per scovarli. Frankie come sempre anima tutta l’area fin quando sul palco iniziano ad esibirsi i gruppi musicali.
Folta la rappresentanza degli Hells Angels nel cui quartier generale spiccava il charter dei Nomads, così come incessante il flusso di moto che varcava il cancello di ingresso della Festa, verso sera il numero di moto che affollavano i parcheggi sia interni che esterni era incalcolabile.
Ottimo il concerto che vede sul palco la Strana Officina e impressionante la bravura e potenza del loro batterista, un autentico “fabbro ferraio” tanto pestava sul suo strumento.
Anche quest’anno il Bike Show era organizzato dalla rivista LowRide, Danilo Seclì si avvicenda a Roncen nella sua conduzione sul palco. Velocemente al quinto posto Italian Chopper con una preparazione derivata da una H-D Super Glide. Quarta piazza per Emporium Motorcycle con Desmohog con cui Daniele si è tolto qualche bella soddisfazione anche su altri palcoscenici. Segue a ruota per il terzo posto un personaggio che non è un preparatore ma conosciuto come Piffio, che regala al pubblico un breve happening umoristico, degno del miglior Zelig Off. Arriviamo al secondo posto con Graziano Cabona, altro gentleman e nostra vecchia conoscenza in quanto pluripremiato anche in altre circostanze che con passione ama sporcarsi le mani sulla propria moto.
Primo posto per la banda di Custom Attack con Cruel, impegnativo low-rider dalle forme estreme, che li vede sul gradino più alto, se non fosse per quel diavolo di Carlo “Sangue” Colombo che si aggiudica la Best of Show e l’ambito premio di 1.000 euro messo in palio dagli organizzatori, con una cattivissima realizzazione stile dragster, la 199RRS con motore RevTech presentata a Verona.
E’ stato faticoso stare dietro a tutte le iniziative e agli spettacoli che Festa Bikers ha offerto in questo lungo week end motociclistico iniziato il mercoledì, ma come ho letto da qualche parte questo è uno sporco lavoro e qualcuno dovrà pur farlo.

Testo e foto: Corrado


^