BUELLIVE 2014

Autodromo Franciacorta, 14-15 giugno 2014

Confesso che è la prima volta che partecipo ad un evento monomarca del marchio Buell, possibilità che mi è stata offerta grazie all’invito di Mario Russo, tra gli organizzatori di questa manifestazione insieme Manuel ed Alberto, che ha reso possibile questa opportunità.
Fondata nel 1983 da Eric Buell l’azienda venne poi acquistata dal marchio americano Harley-Davidson, di indole prettamente sportiva la casa rappresentava il segmento Racer della Mo.Co, fino a quando nel 2009 a seguito di una sempre più seria crisi l’Harley preferiri abdicare e Eric Buell ritornò a capo del gruppo, riacquistandone il marchio grazie anche all’aiuto del colosso Indiano Hero, un gigante da 6 milioni di motoveicoli l’anno. L’azienda si chiama ora EBR e produce maxi moto in serie limitata.
Tipica giornata estiva di gran caldo, il sole a picco e lo sfalto dell’autodromo di Franciacorta ci cuoce meglio del micro onde della mia vicina, è ancora presto ma sono molti gli appassionati che, anche da molto lontano, sono intervenuti oggi a questo evento.
Annalù è già in fibrillazione, si parte con il contest per eleggere la due miss ombrelline che la domenica successiva saranno a Misano supportare i piloti del team Hero EBR sulla griglia di partenza prima dell’avvio della gara delle SBK. Due le Erike vincitrici, una mora e una bionda che potranno fare questa divertente esperienza riprese dalle televisioni di mezzo mondo.
A seguire il bike show che vede in pedana molte belle realizzazioni curate da semplici appassionati non professionisti.
Quattro sono i riconoscimenti che i vincitori si aggiudicheranno per le seguenti categorie: Best Special 1125, Best Special XB, Best Special Tube Frame e per finire la Best in Show.
Ospite d’eccezione il Team Hero EBR al completo con tanto di motorhome e i due piloti ufficiali della SBK, gli statunitensi Aaron Yate e Geoff May, che con molta cordialità sono presi d’assalto per tutta la giornata per il consueto rito delle foto, oggi si chiamano selfie, e degli autografi.
Tra gli ospiti presente anche Craig Jones uno dei più affermati stuntman che si esibiscono con Buell e Harley-Davidson.
La giornata del domenica è quella sicuramente più dinamica e vede la possibilità di girare sulla pista dell’autodromo, e qui l’indole sportiva delle Buell e dei suoi proprietari esce con tutta la sua esuberanza.
Soddisfazione per gli organizzatori che dopo aver smaltito le fatiche di questo week end stanno già pensando alla prossima edizione di Buellive 2015.

Testo: Corrado
Foto: Corrado - Roberto Marasco



^