BIKINI BENEFIT 2016

Cesenatico (FC) 17 luglio 2016

Donne e motori, binomio perfetto in una terra dove le bellezze femminili sono più che mai apprezzate e l’amore per i motori trova il suo apice nei talentuosi piloti che questa regione ha fornito al mondo delle corse.
Cesenatico soffia sulle 22 candeline di questo evento ideato e portato avanti dall’eclettico Mario Magnaghi, il boss del Cafè degli Artisti che in pratica è il cuore di tutta la manifestazione. Evento open air della durata di un solo giorno, ma non per questo “snobbato” dagli innumerevoli stand che si affacciano sul lungo vialone teatro della manifestazione.
Già di buon mattino il pubblico prende d’assalto i banchetti delle bancarelle, c’è di tutto e di più, il fiume di gente è considerevole, signore in prendisole si mimetizzano tra bikers barbuti e tatuati prima di andare in spiaggia, la merce sui banchi è un richiamo troppo forte perché vi si possa resistere, si procede driblando un passeggino e schivando un Road King in manovra.
Inutile dire che c’è moto dappertutto oggi la municipale chiude un occhio, non potrebbe essere altrimenti visto il fine solidale dell’iniziativa, infatti il ricavato della vendita delle magliette dell’evento e non solo, va alla casa di riposo per anziani di Cesenatico.
Il ruolo di speaker è come da tradizione affidato a Jumbo, qualche band a tema rockabilly si alterna sul palco... o meglio camion che fa da palco. La giornata è molto calda, la spiaggia è presa d’assalto fino al momento in cui Jumbo annuncia le tre ospiti che saranno le madrine di questa edizione, da quel momento in poi non si trova più un uomo sul bagnasciuga manco a pagarlo. Elena Grimaldi, Ilka Summer e Vittoria Vinci non saranno certo famose per aver vinto master chef e a giudicare dall’entusiasmo del pubblico maschile potrebbero benissimo non saper cucinare nemmeno un uovo al tegamino.
Da segnalare anche il bike show curato dalla rivista Bikers Life che vede primeggiare Mystic, una splendida realizzazione dell’officina WRC Custom Build che si aggiudica il bike show. La categoria Free Style viene vinta da Asso Special Bike, tra gli altri presenti anche i ragazzi di Custom Attack e Bottega Bastarda.
Il meteo ha tenuto, di gente ne è venuta tanta quindi missione compiuta i nonnini della casa di riposo avranno un sostegno importante anche per quest’anno ed è questa alla fine la cosa che più conta.

Testo e foto: Corrado


^