12º BIKERS FOR CHILDREN
(in memory of Marco Bonomi)


Brescia, 17 dicembre 2017

Anche quest’anno abbiamo voluto mantenere fede a un impegno che ci vede impegnati da 12 anni in un evento a carattere benefico, la consegna doni presso Casa Ronald e il Reparto di Oncologia Pediatrica dello Spedale Civile di Brescia.
Tanta è l’apprensione nei giorni precedenti per le possibili condizioni climatiche, ma anche stavolta per fortuna nonostante il freddo la giornata è splendida e questo ci conforta non poco.
Molti sono gli amici che come sempre con molto slancio e altrettanto calore partecipano a questa iniziativa, chi vestito da Babbo Natale chi invece non abbandona il solito abito da motociclista d’ordinanza, non importa quello che conta veramente oggi è esserci.
Il ritrovo e la partenza avvengono dalla concessionaria H-D Brescia, la slitta motorizzata in testa al gruppo e dietro a seguire un centinaio di motociclette, ordinato e compatto il serpentone arriva sul primo obiettivo, Casa Ronald dove i piccoli pazienti sono in attesa di entrare in Ospedale per sottoporsi ai trattamenti clinici del caso, il ruolo di questa struttura è molto importante perché permette alle famiglie che non abbiano le possibilità economiche di stare accanto ai propri figli, sarebbe impensabile per loro soggiornare in albergo in attesa che i bambini siano ricoverati o seguirne la convalescenza.
Consegnato il primo step di doni ci si rimette in sella per far rotta allo Spedale Civile di Brescia, al nostro arrivo i volontari dell’Associazione Immunodeficienze Primitive hanno già allestito il tavolo dove viene offerto tè caldo, caffè e qualcosa da mettere sotto i denti per i bikers infreddoliti.
A piccoli gruppetti indossando mascherine di protezione saliamo in Pediatria Oncologica Infantile, entrando in quel reparto, percorrendo il lungo corridoio ti sale un gran magone, fa sempre molta impressione vedere quei bambini dietro ai vetri delle camerette asettiche, siamo grandi e vaccinati ma a certe situazioni sono un pugno nello stomaco. In particolar modo ci si stringe il cuore incontrando due piccini poco più che neonati con tubi e tubicini attaccati, ti passano subito tutti i grilli che hai per la testa.
Tornati alle moto ci resta un ultima tappa da visitare, il centro down su indicazione dei ragazzi dei Bikers Respect, non ci eravamo mai stati, fortunatamente qui la situazione e decisamente migliore, ragazzi e loro famigliari festeggiano l’arrivo delle feste Natalizie, un gran trambusto e panettone per tutti.
E’ buio fuori quando ognuno si rimette sulla strada di casa, qualcuno di chilometri ne deve ripercorrere tanti, ma nonostante questo non è voluto mancare.
Questo 12º Bikers for Children ha un sapore dolce amaro, ad aprile in un incidente in moto è venuto a mancare Marco Bonomi, un amico che con qualsiasi tempo non mancava mai a questa iniziativa che lui sentiva in maniera particolare. Per questo abbiamo voluto dedicare a lui questa edizione del Biker for Children.
Un ringraziamento sentito lo dobbiamo a tutti i bikers e ai gruppi intervenuti a darci manforte (Amiss, Bikers Respect e Rumors) che con una grande dose di umanità e dolcezza hanno saputo strappare un sorriso a molti bambini che il Natale lo passano in una corsia di ospedale.

Testo e foto: Corrado



^