6° BIKERS FOR CHILDREN

18 dicembre 2011

Il Bikers for Children è un’iniziativa che i ragazzi di Rombo di Tuono portano avanti da sei anni, sostenuti e appoggiati dal caloroso entusiasmo di molti bikers, bresciani e non, che anche in questa edizione non hanno voluto “bucare” questo importante appuntamento.
Il freddo inizia a farsi davvero pungente in questa domenica di metà dicembre, ciò nonostante la Piazzetta del Mercato, in pieno centro città, fatica a contenere tutte le moto che prenderanno parte a questo run di solidarietà.
Molte sono come sempre le facce nuove che si affacciano per la prima volta “timidamente” a questa iniziativa, ma è altrettanto vero che gli amici di sempre ci sono anche stavolta in prima fila.
Nel pick-up rosso di Stefano abbiamo riposto tutti i doni che i Babbi Natale in moto oggi consegneranno in due strutture di Brescia.
Casa Roland prima, dove i piccoli attendono il momento per entrare all’Ospedale Civile per un delicato intervento e poi nel Reparto Oncologico di Pediatria del nosocomio cittadino. Il compito non è dei più semplici ma davanti ai quei piccoli pazienti bisogna sforzarsi di sorridere anche quando la voglia viene meno, anche quando vorresti essere a mille miglia di distanza perché la crudezza di quel che vedi si fatica ad accettarla.
Nelle corsie del reparto il caldo è insopportabile i bambini ci guardano incuriositi, goffi e impacciati avanziamo con pacchetti e pacchettini che poi depositiamo ai piedi dei loro lettini. Qualche timido sorriso qualcuno di noi riesce anche a strapparlo, ma il più delle volte quello che si legge nei loro occhi è un velo di tristezza infinita.
Difficile dimenticare quello che vediamo nei monitor delle stanze in cui sono ricoverati quelli con una situazione clinica molto delicata. E’ il caso di due fratellini entrambi affetti da leucemia a cui il terzo fratellino era il donatore di midollo per tutti e due.
C’è molto da fare, il nostro gesto è solo simbolico, la ricerca va aiutata ora più che mai nessuno può chiamarsi fuori.
Torniamo in strada l’aria fredda ci sferza il viso, alziamo gli occhi e vediamo un bambino in braccio alla madre dietro il vetro che guarda le nostre moto. Speriamo che un giorno possa poterne avere una tutta per se per correre lontano da quella stanza di ospedale, sarebbe quello il più bel regalo che stavolta lui farebbe a noi.
Ringraziamo I Santi di Brescia, l’Assoc. Brixia Custom, il Ferrari Club di Castenedolo (BS), il centro commerciale le Gallerie del Garda e la Bennet di Gavardo (BS), l’Assoc. Immunodeficenze Primitive A.I.P. e soprattutto tutti i bikers che sono intervenuti con il solito incontenibile apporto di calore e umanità.

Testo e foto: Corrado


In ricordo di Silvana

Desideriamo ricordare con molto affetto Silvana Spina, improvvisamente mancata a giugno di quest’anno. Ricordiamo la disponibilità con la quale ci accoglieva, avendo provato lei stessa, sulla sua pelle, il calvario e la sofferenza per un figlio con problemi di salute. In seguito, era rimasta legata alla Casa del Bambino diventandone parte integrante. L’attaccamento e l’amore che dimostrava per tutti i piccoli pazienti era qualcosa di particolarmente intenso.
Era lei che tutti gli anni ci accoglieva in occasione del Bikers for Children nella struttura dove i bimbi malati attendono di entrare in ospedale.
A lei, attiva e straordinaria persona, va un pensiero colmo di ammirazione e gratitudine da parte di tutti noi.
Ciao Silvana.





^