30º BIKER FEST

Lignano Sabbiadoro (UD), 21-22 maggio 2016

Arriviamo sabato mattina quando già Lignano e i dintorni sono invasi da due ruote di tutte le tipologie, Custom, Enduro, Turistiche, Stradali, provenienti da tutta Italia e da mezza Europa.
Direzione Luna Park, dove si trova il quartier generale della Biker Fest, parcheggio già gremito e siamo vicini ad ora di pranzo, breve sguardo alle moto parcheggiate a conferma della varietà di provenienza e tipologia. Iniziamo il giro, quest’anno l’organizzazione ha pensato di separare l’area commerciale da quella dedicata ai customizer, qui infatti con al centro il palco e l’area food, troviamo solamente commercianti di accessori, nuovi e usati e abbigliamento vario.
Gente che gira, compra, mangia e beve ne vediamo parecchia, a nostro avviso aumentata rispetto alla scorsa edizione, il tempo poi aiuta a stare fuori e divertirsi.
Sabato nel pomeriggio arrivano anche le ragazze del Pin-up Contest, che a suon di acconciature old style, abiti più o meno corti, e look vintage si contenderanno il titolo della manifestazione East Coast Sweet Pin Up Contest, organizzato da Loredana (Bikerlady), conosciuta fotografa del mondo biker.
Nel pomeriggio di sabato, nei locali e nella passeggiata della Terrazza a Mare hanno luogo le premiazioni del Bike show, numerose le moto partecipanti, suddivise nelle classiche categorie.
Tra gli iscritti alcuni tra i costruttori più affermati del panorama nazionale tra i quali PDF, Boccin che ha conquistato due secondi posti, Viky Bikes,Emporium Motorcycles,Gallery Motorcycles,Boneshaker, MC Cycles, Asso, Boss69, Monster Cycle, Vintage HD Motorcycles, Moto Design, Bike Garage Motorcycles, Tondo Garage, Stile Ostile, e altri ancora, alcuni stranieri tra cui Sapka, per la prima volta in Italia, che hanno conseguito due secondi posti nelle categorie, e non sono mancati alcuni privati.
Numeroso il pubblico che ha ammirato le creazioni dei bike builder durante tutte le giornate della manifestazione, potendo fotografare e ammirare tutti i dettagli tecnici. Nuova location per i customizer che hanno potuto posizionare i propri stand lungo il viale prospiciente la terrazza a Mare, scelta azzeccata, a detta loro, per togliersi dal caos della zona commerciale e direttamente affacciati sulla zona bike show.
Sabato sera, come di consueto si alternano sul palco alcuni gruppi che aiutano le birre a scorrere e la gente a muoversi. Alle 19.00 circa parte la consueta Saturday Light Fever, sfilata delle moto attraverso le vie della città rivierasca, il serpentone parte dal luna park e raggiunge i punti nevralgici di Lignano, il lungomare, le vie centrali e infine arriva fino alla zona di Pineta dove alcuni burn out infiammano i presenti.
La domenica mattina nella zona test ride, Honda, Yamaha, Ducati, Harley Davidson e Moto Guzzi/Aprilia, davano la possibilità di provare le proprie moto, numerosi i biker che hanno grato con i mezzi a disposizione scambiandosi poi le relative impressioni.
Ormai da anni durante il week end biker si riuniscono anche gli amici delle auto americane, che anche quest’anno in decine, hanno affollato la US Car Reunion, che ha visto nel parcheggio del Luna Park alcuni tra i modelli più celebri delle case americane tra le quali, Mustang, Corvette, Pontiac, Cadillac, Buick, Ford e Chevrolet, partendo dai primi del ‘900 fino ai giorni nostri. Presenti anche numerosi 4x4 che hanno approfittato anche della pista in terra messa su dai ragazzi di Eventi 4x4.
Insomma a fine del week end, provati ma piacevolmente soddisfatti torniamo a casa, quest’anno i numeri sono sicuramente in aumento, un bene sia per il movimento biker che anche per il turismo locale, che in questi giorni ha visto alberghi e attività commerciali coinvolti nel frenetico circo del Biker Fest, centro preferito dei locals ma anche dei tanti ospiti il Tenda Bar (www.tendabar.it) che durante tutta la stagione estiva disseta i numersi bikers che affollano il parcheggio antistante e che coniuga il piacere delle moto al divertimento.

Testo e foto: Alessio Verzegnassi



^