Edito giugno 2008

CI SIAMO! - ROMBO DI TUONO (7th edition)
4 e 5 ottobre 2008


L’anno 2007 è stato un anno particolare per noi, speso a dare spiegazioni sul come mai non si sarebbe tenuta la consueta edizione del Rombo di Tuono quell’anno, sul perché e sul per come ci si era presa una pausa di riflessione, il consueto anno sabbatico per l’appunto.
A seconda del contenuto della nostra risposta vedevamo in voi delusione sincera, in chi in questo appuntamento ci credeva davvero e faceva di tutto pur di non mancarvi, o una falsa aria di circostanza a mascherare il ghigno beffardo di soddisfazione, finalmente hanno chiuso, peccato per loro che la situazione non è così tragica.
Le situazioni che ci avevano portato ad una giusta pausa furono che sinceramente riproporre un Rombo di Tuono come quello dell’’ultima edizione sarebbe stato impensabile e deleterio, trovare statali che reggessero il peso di un migliaio di moto in movimento o strutture che sopportassero l’onda d’urto di almeno 1500 persone che tutte insieme e nello stesso momento si siedono per mangiare o bersi una birra una volta arrivati a destinazione. Quindi noi dell’organizzazione ci siamo guardati in faccia ed abbiamo capito che anche per noi era arrivato il momento di fare i conti con la realtà e fermarsi a riprendere fiato, almeno per un po’.
Ad ogni tentativo in riunione da parte di un componente del direttivo di tornare sull’argomento Rombo, una rapida occhiata ci faceva capire che non era il caso di insistere e si passava oltre. Ma a volte la vita, come la strada, ti riserva strane opportunità e quello che poco prima ti sembrava irrealizzabile, visto sotto un’altra luce può rivelarsi concreto e fattibile.
Fu così che guardando fuori dalla finestra del nostro garage dove ci eravamo rintanati ci accorgemmo che il nero all’orizzonte si andava via via schiarendo, la pioggia era cessata, l’asfalto era solo appena un po’ umido ed il motore della nostra moto stava tornando a girare rotondo come prima dal letargo a cui l’avevamo relegato, attorno a quel tavolo iniziammo a contarci, altri amici nel frattempo erano venuti a darci manforte, qualcuno aveva dovuto percorrere parecchi kilometri in piena notte solo per essere della partita e nei loro occhi si intravedeva quel luccichio che solo la passione pura ti fa brillare, droga autentica e combustibile necessario per qualsiasi impresa in cui ragionevolezza e istinto, spesso non percorrono lo stesso itinerario di quel viaggio che nella tua mente sta scritto da sempre.
Eccoci al dunque quindi, i più attenti ed a noi vicini, sapevano che qualcosa stava bollendo in pentola, ma forse neanche loro potevano presagire quello che stavamo preparando, in gran segreto , perché in questi casi prima di far correre la lingua è meglio agire, è passato un anno e noi siamo più “incazzati” di prima, la voglia di riprendere un manubrio tra le mani per cimentarsi in qualcosa di davvero importante non ci ha mai abbandonato ed il cuore picchia più forte che mai.
Da vari mesi in silenzio stiamo lavorando a quella che sarà la Settima edizione del Rombo di Tuono e qualcosa oggi possiamo anticiparvi. Innanzitutto che si svolgerà il 4 e 5 ottobre in un palcoscenico importante ed adatto al tipo di evento che vogliamo realizzare, la Fiera di Brescia che con i suoi 17.000 metri quadri al coperto è quanto di più funzionale si possa pretendere per tale scopo. Possiamo dirvi che avremo la presenza dei migliori preparatori Italiani del settore e con loro daremo vita al Campionato Italiano Preparatori e Costruttori (National Customizer Contest), con il contorno di stand di accessoristica e di abbigliamento Kustom, saranno due giorni all’insegna della moto e della cultura Kustom, una festa dirompente e divertente, ci sarà finalmente un ricco e completo programma musicale degno di tale nome, con delle band di assoluta importanza e soprattutto toste da paura.
Come sempre la Custom Chrome Europe ci affiancherà in questa avventura e questo garantirà serietà e competenza sulla qualità e sui valori espressi nei contest, che saranno due, quello riservato professionisti, in cui il vincitore avrà la possibilità di poter volare a Mainz all’importante Delear Show della Custom Chrome a competere con gli internazionali per strappare un biglietto per Sturgis 2009, e quello parallelo aperto ai privati in cui saranno premiate le prime tre classificate con degli importanti premi offerti sempre da Custom Chrome Europe.
Con noi inoltre a reggere le file di tutta l’operazione ci saranno gli amici di Freeway, che sicuramente non se ne staranno con le mai in mano in un angolo a sorseggiare della birra fresca. Durante questa due giorni Kustom, inoltre, sarà possibile partecipare a dibattiti e conferenze sui temi più sentiti dalla nostra categoria, verranno proiettati biker’s movie e ci saranno spettacoli e dimostrazione con le moto, inoltre due demo ride importanti; quello della Harley-Davidson Brescia e quello delle kit-bike CCE. Domenica mattina vi sarà un run mozzafiato a cui parteciperanno anche i customizer e la domenica pomeriggio ci sarà il responso dei due contest, sfilate di abbigliamento firmate H-D e vintage organizzato dalle ragazze di Rumble Street.
Per il momento ci fermiamo qui, non vogliamo mettere troppa carne al fuoco, qualche sorpresa vorrete pur lasciarcela in canna, saranno due giorni all’ultimo respiro ed anche se ormai nelle manifestazioni motociclistiche si è visto di tutto e di più, non vogliamo passare per quelli che vogliono farvi credere che abbiamo inventato l’acqua calda. Sicuramente ci sarà un modo nuovo di presentarlo, fatto da chi va in moto, per chi va in moto soprattutto . L’impegno organizzativo che stiamo mettendo in campo è ai massimi livelli, le energie che stiamo profondendo senza risparmiarci anche, pensiamo che ne possa valere la pena perché questo tipo manifestazioni e chi le organizza sopratutto, lo faccia per dare un seguito al nostro modo di essere e non è per niente semplice realizzarle oggi giorno, lo sappiamo bene questo e qualche volta potrete anche trovarci piegati in due a bestemmiare contro la sorte e le difficoltà, fa parte del gioco infatti e non ci tireremo indietro di certo, pensiamo che Brescia meriti un evento importante, ma soprattutto lo merita chi pensa che una motocicletta non sia solo un comune mezzo di locomozione ed un pezzo di meccanica inerte.
Se sarà un successo saremo pronti a dividerne i meriti con chi vi ha creduto e con voi che avete sempre reso unici ed eccezionali i nostri appuntamenti, se così non fosse, beh, dateci almeno l’onore delle armi per averci creduto fino in fondo e combattuto per realizzarlo. Un lungo autunno caldo ci aspetta, quello del 7° Rombo di Tuono. Ci siamo ragazzi ottobre non è poi così lontano, se ci state vicino ci sarà da divertirsi.

Testo: Corrado - Foto: Redtwister (special thanks)


^